• candy-hayler_05-12-2019-10-37-21.png

      Candy riporta a Brugherio la produzione di lavatrici


      "È un fatto di straordinaria importanza, in contrapposizione con il passato che deve aprire una nuova fase per la Candy di Brugherio". Così Pietro Occhiuto, Segretario Generale della Fiom Cgil Brianza commenta la decisione del Gruppo Haier Europe di riportare in Italia la produzione delle lavatrici ad incasso, precedentemente trasferite presso lo stabilimento cinese di Jinling........................(vedi tutto il comunicato stampa)

      sanita570x340_04-12-2019-09-59-03.png

      incontro pubblico a Lissone sulla sanità - 12/12/19

      I Sindacati pensionati di CGIL, CISL e UIL, organizzano un incontro pubblico a Lissone, “La salute come bene comune, criticità e prospettive nella città di Lissone”, giovedì 12 dicembre 2019 alle ore 20,30 presso la Sala Polifunzionale della Biblioteca Civica, piazza 4 Novembre, per discutere con le istituzioni, le associazioni e i cittadini di Lissone, delle criticità e le prospettive del sistema sanitario, socio sanitario e assistenziale.......(vedi tutto il comunicato stampa)

      tasse tax570x340_02-12-2019-09-50-57.png

      Monza: la Giunta Allevi tassa i cittadini più poveri

      cgilcisluilassemblea.jpeg_27-11-2019-08-44-17.png

      Crimini contro le donne. Incontro con il magistrato Roia

      ...

    • cgilcisluil consigliereparita web_26-11-2019-10-20-56.png

      Siglato accordo tra Consigliera parità e CGIL CISL UIL MB

      logoiniz26nov19_07-11-2019-12-53-24.png

      iniziativa per giornata contro violenza sulle donne

      ...

      CAAF_18-11-2019-11-03-56.png

      CAAF CGIL: aperte le prenotazioni 730/2020 e ISEE 2020.

      sicurezza-sul-lavoro1_11-11-2019-09-29-18.png

      Edili in sciopero il 15 novembre: Manifestazione ad Annone

      ...

      logoquestionecurda_11-11-2019-15-52-18.png

      La questione curda. Ne parliamo il 13/11/19 ore 16,30

      incacubo570x340_05-11-2019-10-08-52.png

      Inca CGIL: presente su Infortuni e malattie professionali

      ...

    • salutesicurezzagattoweb_25-10-2019-10-03-36.png

      ancora un incidente sul lavoro nella nostra Provincia

      aulescuola_24-10-2019-09-42-41.png

      sindacato scuola: edifici inadeguati e personale carente

      ...

      cgilcisluilbandiere-570x340_16-10-2019-13-15-55.png

      CGIL CISL UIL MB CONTRO DECISIONE COMUNE MONZA

      fiompettorine_16-10-2019-10-34-10.png

      SI dei lavoratori metalmeccanici alla piattaforma CCNL

      ...

      agricoli_07-10-2019-12-06-28.png

      pronta la piattaforma x rinnovo Contratto Prov.le agricoli

      Assago_9ott_POST_FB_02-10-2019-08-28-21.png

      assemblea nazionale CGIL CISL UIL il 9/10/19 - Assago

      ...

      • candy-hayler_05-12-2019-10-37-21.png

        Candy riporta a Brugherio la produzione di lavatrici


        "È un fatto di straordinaria importanza, in contrapposizione con il passato che deve aprire una nuova fase per la Candy di Brugherio". Così Pietro Occhiuto, Segretario Generale della Fiom Cgil Brianza commenta la decisione del Gruppo Haier Europe di riportare in Italia la produzione delle lavatrici ad incasso, precedentemente trasferite presso lo stabilimento cinese di Jinling........................(vedi tutto il comunicato stampa)

        sanita570x340_04-12-2019-09-59-03.png

        incontro pubblico a Lissone sulla sanità - 12/12/19

        I Sindacati pensionati di CGIL, CISL e UIL, organizzano un incontro pubblico a Lissone, “La salute come bene comune, criticità e prospettive nella città di Lissone”, giovedì 12 dicembre 2019 alle ore 20,30 presso la Sala Polifunzionale della Biblioteca Civica, piazza 4 Novembre, per discutere con le istituzioni, le associazioni e i cittadini di Lissone, delle criticità e le prospettive del sistema sanitario, socio sanitario e assistenziale.......(vedi tutto il comunicato stampa)

        tasse tax570x340_02-12-2019-09-50-57.png

        Monza: la Giunta Allevi tassa i cittadini più poveri

        Le Organizzazioni Sindacali CGIL CISL UIL di Monza, insieme alle rispettive Categorie dei Pensionati, hanno appreso che la Giunta Allevi ha deciso di modificare la tassazione comunale sull’IRPEF a decorrere dal 2020. Saranno perciò aumentate le tasse a coloro che percepiscono un reddito tra 12.000 e 18.000 euro lordi annui. E’ gravissimo che la Giunta e la maggioranza che la sostiene abbiano scelto di aumentare la tassazione ai cittadini con redditi bassi che, spesso, già faticano ad arrivare a fine mese..............(vedi tutto il comunicato stampa)

      • cgilcisluilassemblea.jpeg_27-11-2019-08-44-17.png

        Crimini contro le donne. Incontro con il magistrato Roia

        Crimini contro le donne, un pomeriggio insieme al magistrato Fabio Roia per riflettere sulla violenza di genere e su come contrastarla. Incontro organizzato da Cgil, Cisl e Uil al Cinema Teatro Teodolinda
        Il fenomeno è vasto e complesso. Ma non lo si risolverà solo nei Palazzi di Giustizia. C’è, infatti, da contrastare una cultura patriarcale che ha radici profonde che può contare su una serie di stereotipi consolidati. Lo ha ribadito questo pomeriggio il magistrato Fabio Roia intervenuto all’iniziativa organizzata dai sindacati confederali Cgil, Cisl e Uil della Brianza e dalle categorie dei pensionati. Il tema dell’incontro è stato “Crimini contro le donne” che è anche il titolo del libro scritto dallo stesso magistrato, attualmente presidente di sezione al Tribunale di Milano presso la sezione misure di prevenzione e componente al tavolo permanente in tema di “interventi di prevenzione, contrasto e sostegno a favore di donne vittime di violenza” istituito dalla Regione Lombardia.......................(vedi tutto il comunicato stampa)

        cgilcisluil consigliereparita web_26-11-2019-10-20-56.png

        Siglato accordo tra Consigliera parità e CGIL CISL UIL MB

        25 novembre 2019: Siglato un accordo tra Consigliera di parità e Sindacati MB Contro le discriminazioni sui luoghi di lavoro Monza, 25 novembre 2019.
        La Consigliera di Parità della Provincia MB Alessandra Ghezzi e i rappresentanti delle sigle sindacali CGIL CISL UIL Monza Brianza hanno siglato oggi un’Intesa per la collaborazione volta  ad affrontare e dare risposte adeguate alle esigenze delle lavoratrici e dei lavoratori rispetto alle discriminazioni di genere e  alla promozione delle Pari Opportunità nel mondo del lavoro. Simbolicamente è stata scelta proprio la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne per sottolineare l’impegno a diffondere la cultura delle pari opportunità e del rispetto di genere nei luoghi di lavoro.     
        Il contesto: Dai dati diffusi lo scorso maggio all’Osservatorio lavoro della Provincia MB emerge che nel 2018 il tasso occupazionale (rapporto tra occupati e popolazione attiva) è pari al 67,4% con una crescita dello 0,4% rispetto al 2017. Aumentano soprattutto gli uomini con un +2,5% e i giovani (+1,3%) mentre risulta in leggera diminuzione il tasso di occupazione femminile, in linea con i dati presentati dalle altre province lombarde.
        Si rileva anche una crescita del 17,3% dei contratti a tempo indeterminato che tra il 2017/2018 passano da 22.029 a 25.840. Le proroghe contrattuali aumentano del 37% tra il 2016/2017 e continuano a crescere tra il 2017/2018 (+ 12,7%). Nel triennio 2016/2018 è aumentata sia la presenza maschile che femminile: gli uomini registrano l’incremento maggiore passando da 43.171 avviamenti nel 2016 a 54.167 nel 2018 ( +25%). Le donne vedono aumentare la loro presenza del 18% passando da 38.445 avviamenti nel 2016 a 45. 369 nel 2018.
        Da una lettura più approfondita dei dati relativi agli avviamenti emerge però che il tempo indeterminato è più diffuso tra gli uomini mentre per le donne si tende a ricorrere a forme contrattuali diverse: si tratta di contratti di più bassa qualità (in termini di tutela assicurativo- previdenziali retributive e sindacali). Il tasso di occupazione femminile, sebbene più performante rispetto allo scenario complessivo del Paese, rimane ancora lontano dagli obiettivi europei e segnala il persistere di elementi di discriminazioni, quali segregazione verticale e orizzontale nonché di retribuzione;  Perché siglare un protocollo contro le discriminazioni sui luoghi di lavoro: le dinamiche in corso nel mercato del lavoro danno indicazioni positive sulla via della ripresa ma anche segnali di fragilità di un contesto in cui si rischia la perdita di professionalità e  la crescita di precarietà occupazionale che induce soprattutto le donne a scelte che sembrano obbligate rispetto alle possibilità di autonomia, indipendenza e maternità.   Con il documento siglato oggi si vuole consolidare il rapporto di collaborazione tra la Consigliera di parità e le Organizzazioni Sindacali per rilanciare azioni mirate a garantire una più ampia ed effettiva applicazione della normativa antidiscriminatoria in contesti  ancora problematici, per favorire migliori condizioni di lavoro per le lavoratrici e i lavoratori nella nostra Provincia. La Consigliera di Parità e i sindacati si impegnano, dunque, a promuovere l'adozione di politiche di genere, una maggior condivisione fra donne e uomini dei bisogni di cura di minori, anziani e disabili, eguale accesso alla carriera e al riconoscimento economico, in linea anche con quanto previsto dall’Obiettivo 5 dell'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.   "La firma del protocollo è una tappa importante che il sindacato conduce per promuovere pari opportunità nel mondo del lavoro e contrastare il fenomeno della violenza e delle molestie sul lavoro - hanno dichiarato i Segretari Generali di Cgil Cisl Uil Angela Mondellini, Rita Pavan e Abele Parente - Valorizzare il lavoro femminile, rimuovere le discriminazioni di qualsiasi natura, operare per eliminare le molestie o ricatti sessuali rappresenta non solo un fattore di giustizia sociale, ma anche un modo per avere ambienti di lavoro più sani, con maggior benessere e dunque, in ultima istanza, anche più produttivi”. "Il protocollo firmato oggi con i sindacati con cui si rinnova l’impegno già avviato negli anni precedenti, nasce dalla volontà di rafforzare il rapporto di collaborazione per la corretta applicazione della normativa antidiscriminatoria - prosegue la Consigliera di Parità Alessandra Ghezzi -  In questi anni di crisi economica, infatti, sono molte le situazioni in cui le donne hanno perso il lavoro o subito uno svilimento del loro ruolo sociale e lavorativo. Basti pensare al fatto che nonostante l’alto livello di istruzione e formazione, difficilmente troviamo donne nei ruoli dirigenziali e tuttora la maternità costituisce un ostacolo per la piena affermazione professionale delle lavoratrici. Questo dato si riflette negativamente sul livello retributivo e pensionistico delle donne, con un gap differenziale economico fra uomo e donna notevole. La formalità di quest’atto è per noi un impegno a combattere il persistente squilibrio di genere nel mondo del lavoro”.    
        Gli impegni condivisi: attraverso l’intesa le parti si impegnano a:  
        ·         promuovere azioni finalizzate alla prevenzione e al contrasto di ogni forma di violenza di genere, molestie e vessazioni in ambito lavorativo
        ·         incentivare le aziende, pubbliche e private, alla sperimentazione e adozione di politiche aziendali di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro per donne e uomini anche attraverso modifiche dell’organizzazione del lavoro ·         organizzare corsi di formazione congiunta al fine di rafforzare competenze, conoscenze e fornire strumenti per la diffusione di buone pratiche sulle pari opportunità  e in materia di contrasto alla discriminazione e molestie nei luoghi di lavoro,
        ·         cooperare per vigilare sulla corretta applicazione nei luoghi di lavoro delle normative in tema di parità, pari opportunità e rappresentanza
        ·         attivare un “osservatorio discriminazioni sul lavoro” permanente, che preveda il confronto sulle casistiche di discriminazione riscontrate; sulle dinamiche/fragilità in corso in relazione anche a specifici settori economici e produttivi o tipologia di lavoratori..................(vedi testo protocollo di intesa

        logoiniz26nov19_07-11-2019-12-53-24.png

        iniziativa per giornata contro violenza sulle donne

        Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Incontro unitario dei sindacati con il magistrato Fabio Roia Appuntamento al Teodolinda martedì 26 novembre     Se ne discuterà con Fabio Roia, un magistrato competente in materia. Roia, infatti, fa parte del tavolo permanente in tema di “interventi di prevenzione, contrasto e sostegno a favore di donne vittima di violenza” istituito da Regione Lombardia. Attualmente svolge le funzioni di presidente di Sezione presso il Tribunale di Milano nella sezione misure di prevenzione. L’incontro con il magistrato, già sostituto procuratore presso la Procura di Milano ed ex membro del Consiglio Superiore della Magistratura, fa parte dell’iniziativa “Crimini contro le donne. Politiche, leggi, buone pratiche”, titolo dell’omonimo libro edito da FrancoAngeli scritto dallo stesso Roia. L’appuntamento è fissato per il 26 novembre alle 14:30 al Cinema Teatro Teodolinda, in Via Cortelonga 4 a Monza. L’iniziativa, organizzata nell’ambito della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, è promossa dai coordinamenti donne di Spi-Cgil Monza e Brianza, Fnp-Cisl Monza Brianza Lecco, Uilp-Uil Monza e Brianza ed è sostenuta dalle organizzazioni sindacali confederali. L’incontro con il magistrato sarà preceduto dalla lettura di poesie e testi con accompagnamento musicale. Inoltre, dopo l’intervento di Fabio Roia è prevista la performance teatrale “Com’eri vestita?” a cura della classe 5° del Liceo artistico “Nanni Valentini”, in collaborazione con l’Associazione ArcoDonna.(vedi volantino iniziativa)

      • CAAF_18-11-2019-11-03-56.png

        CAAF CGIL: aperte le prenotazioni 730/2020 e ISEE 2020.

        Sono Sono aperte le prenotazioni 730/2020 e ISEE 2020.

        Per info e per fissare un appuntamento chiama il numero verde 800.990.730, oppure collegati al sito www.assistenzafiscale.info   

        sicurezza-sul-lavoro1_11-11-2019-09-29-18.png

        Edili in sciopero il 15 novembre: Manifestazione ad Annone

        Edili in sciopero il 15 novembre: “Per riaprire i cantieri e rilanciare il settore”. I sindacati brianzoli manifestano ad Annone   Tornano a protestare i sindacati degli edili. Lo scorso 15 marzo si era svolto uno sciopero nazionale con manifestazione a Roma. Venerdì 15 novembre, invece, la protesta si moltiplicherà in cento città d’Italia. Tante saranno, infatti, le iniziative di protesta che Fillea-Cgil, Filca-Cisl e Feneal-Uil hanno organizzato.   L’appuntamento per la Brianza è al ponte di Annone (provincia di Lecco), struttura crollata nel 2016 causando la morte di un automobilista, ricostruita e inaugurata lo scorso luglio. Luogo simbolico, scelto volutamente dai sindacati per ribadire l’importanza delle infrastrutture nel nostro Paese.   “Noi non ci fermiamo”, questo il titolo dell’iniziativa unitaria che ha anche l’obiettivo di denunciare l’eccesso di burocrazia che condiziona l’avvio e la gestione dei cantieri pubblici. “Per rilanciare il settore delle costruzioni sarebbe necessario mettere mano alle procedure amministrative. Trovare il giusto equilibrio non è facile: le regole servono per certificare la qualità della spesa, ma con un eccesso di burocrazia si rischia di bloccare tutto”, dichiarano i sindacati del settore.    Nella stessa giornata, una delegazione dei sindacati brianzoli alle 12:30 sarà ricevuta dal prefetto di Monza e Brianza Patrizia Palmisani. In quella sede, i rappresentanti delle organizzazioni sindacali ribadiranno nuovamente l’importanza della sicurezza nei luoghi di lavoro. Il settore edile, infatti, è quello dove si registra il maggior numero di vittime dopo il settore agricolo.  Le sigle sindacali puntano il dito anche sul drammatico calo occupazionale del settore: nel biennio 2007-2008 gli iscritti alla cassa edile di Milano, Monza e Lodi erano oltre 70.000. ora siamo a quota 43.000. gli occupati brianzoli, nello stesso periodo, sono passati da 8.400 a 5.000. In provincia di Lecco da 6.300 a 3.200. Anche a livello nazionale, il trend è negativo: prima del 2008 gli addetti del settore erano 800.000. adesso sono circa la metà. 120.000 imprese hanno cessato l’attività.   Il comparto, inoltre, deve sempre fare i conti con la spinosa questione dei subappalti che tende a peggiorare la qualità del lavoro. Un altro nodo è la progressiva frammentazione del lavoro: lavoratori dipendenti che, per continuare a lavorare, sono costretti a diventare lavoratori autonomi o ad accettare condizioni contrattuali che non hanno nulla a che vedere con le particolarità del settore edile.............(vedi il volantino)

        logoquestionecurda_11-11-2019-15-52-18.png

        La questione curda. Ne parliamo il 13/11/19 ore 16,30

        La guerra turca contro il Rojava non è solo un invasione territoriale, ma è un attacco a un modello sociale e politico democratico che parla a tutto il mondo.
        Ne parliamo in occasione di una bella iniziativa mercoledì 13 novembre 2019 ore 16,30 presso la CGIL di Monza in Via Premuda, 17. (Vedi volantino evento)